Rifugio non custodito Città del Borgomanero [1801 m]


Proprietà: CAI, Sezione di Borgomanero - Custode: CAI, Sezione di Borgomanero Periodo di apertura: 01/05-30/10 (non continuativa) -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Piemonte -
Area montuosa : Alpi Lepontine - Ossola S. - Valle : Val Sesia - Latitudine: 45.91658, Logitudine: 8.22413

Alpe Pianello

Accesso: Rimella, frazione Sella

località di partenza: Rimella, frazione Sella - quota di partenza 1287 m - dislivellos: 514 m
tempo di percorrenza: 1,30 ore - difficoltà: Turistico [T]


Da Varallo Sesia si va a Rimella per strada carrozzabile. Dal centro del paese, raggiunta la frazione Sella, si percorrono ancora 500 metri sulla strada carrozzabile che porta a S. Gottardo, imboccando poi un sentiero sulla sinistra. Si prosegue in moderata salita nel bosco rado raggiungendo l’Alpe Selletta 1447 m, situata sulla dorsale soprastante S. Gottardo. Al bosco si sostituisce ora un ampio pascolo che copre tutto il versante occidentale della valle. Il sentiero sorpassa gli agglomerati di Van 1470 m e Versch 1526, varca alcuni rigagnoli che scendono dal Pizzo o Blatte e giunge al bivio dell’itinerario che prosegue per M. Capio. Lungo questa traccia si raggiunge in breve l’Alpe Pianello 1801 m giungendo poi alla baita-rifugio Borgomanero.


 Traversate

Sentiero dei Camosci – per Piane di Cervarolo e rifugio Camosci – o per Campello Monti e la Valstrona


 Ascensioni

al M. Capio
Dal rifugio si prosegue in leggera discesa e raggiunge l’Alpe Sinanecca 1748 m, dalla quale il sentiero si sdoppia: in basso prosegue verso la Bonda Piatta attraverso il Passo Brutto, in alto invece si inoltra nell’avvallamento percorso dal nascente Enderwasser attraverso pascoli sassosi con presenza di rododendro e si innalza fino a raggiungere, passando accanto ad una piccola sorgente, il piccolo specchio lacustre chiamato Obersivie, posto alla testata della valle. Al pascolo succede una ripida pietraia di uno stretto canalino scendente dalla cresta orientale dal M. Capio che si risale su sassi instabili, percorrendo con molta attenzione, finchè si raggiunge la cresta erbosa. L’ultimo tratto del percorso che porta alla vetta del M. Capio 2172 m è comune con quelli che provengono dalla Bonda Piatta e dall’Alpe Campo.
Da Monte Capio 2172 m alla Massa del Turlo 1959 m per la traversata Colle dei Rossi: Il percorso non è stato segnalato e presenta in alcuni tratti caratteristiche alpinistiche. E’ una lunga traversata per cresta che interessa tutte le cime separanti la Val Sabbiola dalla Val Strona.
Anche: Cima di Altemberg 2394 m – M. Capezzone 2421 m.


 Bibliografia

Priuli/Verlucca, Grande traversata delle Alpi n. 3, ed. 1983
CAI/Varallo, Guida agli itinerari escursionistici della Valsesia vol. IV, ed. 2002


 Cartografia

IGM 1:25000 n. 30 IV SE Fobello
IGC 1:50000 n. 10 M. Rosa – Alagna V. – Macugnaga
CNS 1:50000 n. 294 Gressoney


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Città del Borgomanero

  • Wc
  • Acqua fredda
  • Presenza luce elettrica
  • Possibilità di cucinare
  • Sconti associati CAI
 Posti letto
10
 Posti letto rifugio invernale
6