Rifugio non custodito di Femmina Morta [1350 m]


Proprietà: Comune di Civetella Roveto (Aq) - Custode: CAI di Valle Roveto, Via Roma 2 - 67054 Civitella Roveto (AQ) - Email: IHRpL290ZXZvcmVsbGF2aWFjLy9vZm5p - Link: http://www.caivalleroveto.it/Periodo di apertura: Sempre aperto -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Lazio -
Area montuosa : Monti Ernici - Valle : Valle Roveto - Latitudine: 41.86854, Logitudine: 13.37347

E' ubicato lungo le boscose pendici del Monte Femmina Morta e del Monte Viglio, non distante dallo spartiacque laziale

Accesso: Piano Sacramento, Riserva Naturale Zompo lo Schioppo, raggiungibile da Da Avezzano, oppure da Cassino e Sora proveniendo dalla A1, si segue la S.R. 82 fino a Morino, deviando poi per la Riserva Naturale Zompo lo Schioppo. Giunti alla centrale idroelettrica dell'Enel si tiene la destra fino a Piano Sacramento.

località di partenza: Piano Sacramento, Riserva Naturale Zompo lo Schioppo, raggiungibile da Da Avezzano, oppure da Cassino e Sora proveniendo dalla A1, si segue la S.R. 82 fino a Morino, deviando poi per la Riserva Naturale Zompo lo Schioppo. Giunti alla centrale idroelettrica dell'Enel si tiene la destra fino a Piano Sacramento. - quota di partenza 660 metri - dislivellos: 690 metri
tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti - difficoltà: Escursionisti [E]


Dal parcheggio di Piano Sacramento si imbocca il sentiero per Santa Maria del Cauto (segnavia 7). Il tracciato sale nel bosco, supera le rocce delle Scalelle e, attraversato il Vallone di Femmina Morta, costeggia una parete rocciosa sopra la cascata.
Al bivio di quota 1125 m si va a destra, per il Buco del Cauto, e nuovamente a destra al successivo incrocio di quota 1150 m, immettendosi in una pista sterrata (segnavia 8). Seguendo integralmente la sterrata o, più direttamente, imboccando il sentiero sulla destra che risale il Vallone di Femmina Morta, si giunge al rifugio.

Trasporti pubblici

Autobus a Morino e a Civitella Roveto - Autolinee ARPA


 Traversate

Al rifugio la Liscia 1420 metri (E; 2 ore).
Imboccata la sterrata di accesso verso S, la si segue interamente attraverso i Fondi di Collalto, ignorando alcune deviazioni, fino al rifugio Ara di Collelungo 1310 m. Da qui si può proseguire in salita lungo i tornanti della carrareccia oppure abbreviarli lungo il sentiero (segnavia 7) che intersecherà la sterrata più in alto, intorno ai 1500 m di quota. Da qui si traverserà a sinistra, pressochéin piano, fino al rifugio.


 Ascensioni

Monte Viglio 2156 m (E; 2.30 ore). Si segue verso E la sterrata per Meta fino a incontrare la deviazione sulla sinistra 1477 m per il rifugio Cerasoli. In vista del rifugio si tiene ulteriormente la sinistra (segnavia 4), superando la Croce Cerasoli 1630 m e percorrendo il crinale di Macchialunga direttamente fino in vetta.


 Bibliografia

S. Ardito, I rifugi dell'Appennino centrale, Guide Iter, Subiaco 2010


 Cartografia

Edizioni il Lupo 1:25.000 Gruppo dei Monti Ernici


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

di Femmina Morta

  • Riscaldamento
 Posti letto
8
Altre dotazioni

Non c'è acqua Necessari materassino e sacco a pelo