Rifugio non custodito Camposecco [1310 m]


Proprietà: Comune di Camerata Nuova, Piazza Roma 3 - 00020 Camerata Nuova (Roma), tel. 0039 0774 935024, fax 0039 0774 924240 - Email: IG1vYy9hdm91bmF0YXJlbWFjLy9vZm5p - Link:  http://www.cameratanuova.com/ Periodo di apertura: Sempre aperto -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Abruzzo -
Area montuosa : Monti Ernici e Simbruini - Valle : Valle Fioio - Latitudine: 41.98229, Logitudine: 13.15736

Sorge nel Prato di Camposecco, una splendida piana circondata dalle faggete

Accesso: Autostrada A24, uscita Carsoli

località di partenza: Autostrada A24, uscita Carsoli - quota di partenza - - dislivellos: -
tempo di percorrenza: - - difficoltà: Accesso meccanizzato [AMM]


Dall'uscita autostradale di Carsoli imboccare verso destra la S.S. 5 e, dopo pochi chilometri, la deviazione per Camerata Nuova (s.p. 27). Raggiunto il paese (12 km) si prosegue sulla strada a fondo naturale per Camposecco (6 km). Raggiunta la piana di Camposecco e parcheggiata l'auto, la si attraversa a piedi, in piano verso N, per circa 10 minuti fino al rifugio, situato ai piedi delle Coste di Camposecco

Trasporti pubblici

Autobus a Camerata Nuova - Autolinee Cotral SpA


 Traversate

Al rifugio la Chiesuola 1335 metri (E; 3 ore). Dal rifugio si deve ritornare sulla sterrata di Camerata Nuova per individuare l'imbocco del sentiero n. 653, che si stacca dalla strada verso S. Il percorso si snoda tra le faggete in leggera salita per sbucare nella radura di Campobuffone 1479 m. Nella medesima direzione si valica il Passo delle Pecore 1502 m (da qui, a destra, il panoramico Monte Calvo 1591 m è raggiungibile in 30 minuti a/r) e si scende a una sterrata.Volgendo a sinistra si raggiunge Livata e, seguendo la carrozzabile per Subiaco, si raggiunge in breve il rifugio.

A Camerata Nuova 820 metri per Camerata Vecchia (E; 2 ore). Dal rifugio si imbocca il sentiero per Camerata Vecchia e Camerata Nuova (segnavia 653). In saliscendi si incontra un bivio 1357 m, dal quale proseguire a destra per Camerata Vecchia.
Con alcuni saliscendi si oltrepassa la località le Prata per giungere a un nuovo incrocio. Lasciata a sinistra la sterrata per Madonna delle Grazie si prosegue verso i ruderi di Camerata Vecchia 1220 m, dai quali si cala direttamente a Camerata Nuova.


 Bibliografia

S. Ardito, I rifugi dell'Appennino centrale, Guide Iter, Subiaco 2010
M. Zampetti, E. Zampetti, G. Zampetti, Lazio sud, le più belle escursioni, Edizioni SER


 Cartografia

Edizioni il Lupo 1:25.000 Simbruini
Parco Regionale dei Monti Simbruini 1:50.000 Monti Simbruini


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Camposecco

  • Riscaldamento
 Posti letto
6
Altre dotazioni

No acqua
Necessari materassino e sacco a pelo