Albergo-rifugio Castel de Vergio [1404 m]


Proprietà: Privata - Custode: Jean Luc Luciani - Telefono: MTAwMDg0NTkgNCkwKCAzMzAw - Email: IHJmL2VnbmFyby8vM2luYWljdWwvbGo= - Link: http://www.hotel-castel-vergio.com/Periodo di apertura: Da maggio a metà ottobre - Prenotazioni: 0033 (0)4 95480001 - oppure sul sito http://www.hotel-castel-vergio.com/ -

loading map..
Nazione : Francia - Regione : Corse -
Area montuosa : Monti della Corsica settentrionale - Valle : Vallée du Golo - Latitudine: 42.28666, Logitudine: 8.89271

Questo storico albergo-rifugio sorge in posizione nodale poco a valle del Col de Vergio, certamente una delle località più interessanti della Corsica

Accesso: Porto

località di partenza: Porto - quota di partenza - - dislivellos: -
tempo di percorrenza: - - difficoltà: Accesso meccanizzato [AMM]


Da Porto si imbocca la carrozzabile D84, che sale tortuosa al Col de Vergio e raggiunge l'hotel dopo 1 km di discesa (35 km).
Castel de Vergio è pure raggiungibile da Corte e da Bastia via Ponte Leccia e la carrozzabile D84

Trasporti pubblici

Stazione ferroviaria a Corte e Ponte Leccia
Autobus in loco


 Traversate

Al rifugio de Manganu 1601 metri (E/EE; 6 ore, 6^ tappa del GR20).
Attraversata la carrozzabile, una breve discesa porta al sottostante sentiero di Valdu Niellu, che si snoda pianeggiante verso S nella foresta di pini laricci. Al primo, importante incrocio si sale con strette svolte alla Bocca San Petru 1452 m, dalla quale si prosegue in salita lungo una mulattiera verso SE alla Serra San Tomaghiu 1816 m. Il percorso panoramico prosegue verso E alla volta della Bocca a Reta 1883 m per calare alla meravigliosa conca del Lavu di Ninu (Lac de Nino) 1743 m. Seguendo il corso del Tavignano si perde lentamente quota fino a un breve ripiano 1597 m dal quale si lascia il fondovalle per proseguire in saliscendi verso S oltre le bergeries de Vaccaghia 1621 m (campeggio) fino alla Bocca d'Acqua Ciarnente 1568 m. Sul versante opposto ci si mantiene in quota in direzione SE e, oltre una passerella sul torrente, si tocca finalmente il rifugio.

Al rifugio de Ciottulu di i Mori 1991 metri (E; 3.15 ore, 6^ tappa del GR20). Imboccato verso NW il tracciato percorso dalla GR20, si cammina in saliscendi nella foresta raggiungendo le bergeries di E Radule 1370 m e, poco oltre, il sinuoso fondovalle del Golo. Ora si segue il dolce solco vallivo, tra pascoli e placconate di roccia, fino a circa 1700 m. Da qui, volgendo a W, si sale in maniera più decisa a guadagnare lo spartiacque 1881 m dal quale, descrivendo un semicerchio verso destra, si tocca il rifugio.


 Bibliografia

Fédération francaise de la randonnée pédestre, A traverse la montagne corse 2012
Fédération francaise de la randonnée pédestre, Entre mer et montagne 2012


 Cartografia

IGN 1:25.000 n. 4250 OT Corte, Monte Cinto
IGN 1:25.000 n. 4251 OT Monte d'Oro, Monte Rotondo
Kompass 1:50.000 n. 2250 Corse du Nord


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Castel de Vergio

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
 Posti letto
110
Altre dotazioni

Gite d'etape e Campeggio