Rifugio Alpe Corte Bassa [1410 m]


Proprietà:  CAI Sezione di Bergamo - Custode: prenotazioni c/o Sig.ra MANUELA Cell. 348.14.79.205 - Telefono: MDkwLzUzLTY0MyApMCggOTMr - Email: dGkvb21hZ3JlYmlhYy8vZXRyb2NlcGxh Periodo di apertura: Dall'1/05/2011 al 31/10/2011 - Prenotazioni: <b><font color="#009933">c/o Sig.ra MANUELA Cell. 348.14.79.205</font></b> -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Lombardia -
Area montuosa : Prealpi bergamasche - Valle : Val Seriana - Latitudine: 45.95780, Logitudine: 9.82398

Sorge in alta Valcanale all'inizio del "Sentiero delle Orobie Centrali".

Accesso: Valcanale

località di partenza: Valcanale - quota di partenza 1100 m - dislivellos: 310 m
tempo di percorrenza: 1 ora - difficoltà: Turistico [T]


Da Ardesio, località Ponte delle Seghe, abbandonare la carrozzabile dell'alta Val Seriana per imboccare verso sinsitra la strada che sale a Valcanale. Oltre questo centro abitato la carrozzabile diviene ben presto sterrata e giunge ad un ampio piazzale parcheggio da dove, verso sinistra,si prosegue per raggiungere gli impianti sciistici di Valcanale. Lasciata l'auto nel piazzale predetto si sale in direzione W seguendo il sentiero n°220 che i questo punto coincide con il tracciato della stretta strada sterrata che sale al rifugio. Con una piacevole passeggiata dopo circa un'ora si arriva al rifugio.


 Traversate

Al Rifugio Laghi Gemelli 1968 m (E; 2 ore).
Al Rifugio Capanna 2000 2000 m circa per il Passo del Branchino (E; 2,30 ore).


 Ascensioni

Al Pizzo Arera 2512 m.
Alla Cima del Fop 2322 m.


 Cartografia

Kompass 1:50.000 n°104 "Foppolo-Valle Seriana" CAI Sez. di Bergamo carte 1:50.000 Alpi Orobie


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Alpe Corte Bassa

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
  • Sconti associati CAI
 Posti letto
24
Altre dotazioni

Nel 2007 i soci CAI della Commissione Impegno Sociale “adottano” il rifugio e decidono di farne una struttura frequentabile anche da chi, normalmente, trova difficoltà ad avvicinarsi alla montagna: nasce così il “Rifugio senza Barriere”.