Rifugio non custodito Severino allo Scalonazzo (rifugetto del Carbonara) [1906 m]


Proprietà:  Club Alpino Siciliano - Email: dGkvb25haWxpY2lzb25pcGxhYnVsYy8vYWlyZXRlcmdlcw== - Link: http://www.clubalpinosiciliano.it/?p=480Periodo di apertura: Tutto l'anno previo ritiro delle chiavi - Prenotazioni: 0039 091 581323 (Club Alpino Siciliano, dalle 18.00 alle 21.00) -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Sicilia -
Area montuosa : Madonie - Valle : Valle del Fiume Pollina - Latitudine: 37.88621, Logitudine: 14.02107

Questo rifugetto, "gemello" del rifugio Morici a Piano Imperiale, è posto su una selletta tra due anticime del Pizzo Carbonara. Attualmente versa in condizioni di grave abbandono (info da utente del 29/08/2017)

Accesso: Piano Battaglia, raggiungibile dall'autostrada A19, uscite "Scillato" o "Tremonzelli", via Polizzi Generosa, la S.P. 119 e Portella Colla.

località di partenza: Piano Battaglia, raggiungibile dall'autostrada A19, uscite "Scillato" o "Tremonzelli", via Polizzi Generosa, la S.P. 119 e Portella Colla. - quota di partenza 1572 metri - dislivellos: 330 metri
tempo di percorrenza: 50 minuti - difficoltà: Turistico misto [T/E]


Dall'estremità occidentale della circonvallazione di Piano Battaglia, presso un parcheggio situato poco a monte di un marcato tornante, si imbocca la stradetta che si stacca verso il Pizzo Carbonara. Si abbandona la carrareccia presso una dolina alberata per proseguire verso destra lungo il sentiero che, percorrendo il fianco occidentale del Pizzo Scalonazzo, entra tra i faggi e raggiunge la selletta posta tra lo Scalonazzo stesso e la quota 1912 m, dove sorge il rifugio.

Accesso invernale

Con terreno innevato, raggiunta la dolina boscata all'inizio dell'itinerario, conviene proseguire direttamente lungo il crinale soprastante, che conduce alla quota 1912 m e al rifugetto.

 

Trasporti pubblici

Aeroporto e traghetti a Palermo

Autobus a Collesano, Isnello e Polizzi Generosa, Azienda Siciliana Trasporti SpA


 Ascensioni

Pizzo Carbonara 1979 m (E; 45 minuti). Dal rifugetto si prosegue verso N lungo il sentiero che percorre il crinale sovrastante la Valle della Conserva e, tra macchie di faggio e doline, si oltrepassano alcune sommità minori fino all'ultima rampa, percorsa da una buona traccia, che conduce alla vetta principale.


 Bibliografia

G. Maurici e R. Manfré Scuderi, Guida dei monti d'Italia, CAI-TCI, Milano 2001


 Cartografia

IGM 1:25.000 "Pizzo Carbonara"
IGM 1:50.000 "Castelbuono"


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Severino allo Scalonazzo (rifugetto del Carbonara)

 Posti letto
6
Altre dotazioni

Attualmente versa in condizioni di grave abbandono (info da utente del 29/08/2017)