Rifugio Daviso Paolo [2280 m]


Proprietà:  CAI Sez. di Venaria R. - Via A. Picco, 24, 10078, Venaria (TO). - Custode:  CAI Sez. di Venaria R. - Via A. Picco, 24, 10078, Venaria (TO). - Telefono: OTQ3NjA1LTMyMSApMCggOTMr - Link:  http://www.rifugiodaviso.it/ Periodo di apertura: 1 Agosto - 31 Agosto e nei fine settimana dal 20 Giugno al 20 Settembre. Accordi con CAI Venaria - Prenotazioni: <a href="http://www.caivenaria.it "> CAI Sez. di Venaria R.</a> - Via A. Picco, 24, 10078, Venaria (TO). -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Piemonte -
Area montuosa : Alpi Graie S. (I) - Valle : Valli di Lanzo - Latitudine: 45.37557, Logitudine: 7.18364

Il rifugio si trova in località Grange di Fea e sorge sopra un costolone della Talancia Girard.

Accesso: Forno delle Alpi Graie (TO)

località di partenza: Forno delle Alpi Graie (TO) - quota di partenza 1219 m - dislivellos: 1061 m
tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti - difficoltà: Escursionisti [E]


Da Lanzo risalire la Val Grande fino a Forno delle Alpi Graie. Dalla piazza in fondo al paese imboccare una mulattiera sulla destra che esce dal paese e, attraversato il torrente Stura, risale fino a un gruppo di casolari. Continuando a salire e toccando svariati piccoli torrenti, il sentiero porta al torrente Gura. Lo si attraversa, si supera il Gias Milon 1993 m e si prosegue fino al Gias Gran Pian 2132 m. Da qui un'ultima salita porta al rifugio.


 Traversate

Al Rifugio non custodito Leonesi Vittorio e Raffaele per il Col della Fea (F; 4 ore).
Imboccare il sentiero che parte dietro il rifugio e al bivio dirigersi a destra, per raggiungere il Col della Fea (2595 m). Da qui attraversare verso Nord le morene del Ghiacciaio della Levanna per portarsi sul Colle di Forno. Scendere verso destra (NW) e, tra ghiaccio e macereti, raggiungere lo sbocco del canalone del Colle Perduto. Da qui risalire al rifugio 2909 m.


 Ascensioni

Punta Girard (3262 m). Dislivello: 982 m; difficoltà: EE; tempo: 2,45 ore. 1° ascensione: Luigi Vaccarone, Antonio Castagneri e Antonio Bogiatto, 12 Luglio 1875.
Imboccare il sentiero che parte dietro al rifugio e al bivio dirigerisi a sinistra, verso NW; il sentiero piega poi a NE e porta alla base del canale tramite cui si giunge al Col Girard (3034 m). Dalla base del canale dirigersi a NW per raggiungere la parte centrale della parete: da qui, muovendosi su neve e sfasciumi, si raggiunge la Punta.


 Bibliografia

G. Berutto, L. Fornelli, Guida dei monti d'Italia, Alpi Graie meridionali, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano,1980;
Bo, Franco, Rifugi e bivacchi del Club Alpino Italiano, Ivrea, Priuli & Verlucca, 2002.


 Cartografia

Carta dei sentieri e dei rifugi, n° 2, "Valli di Lanzo e Moncenisio", IGC, scala 1: 50.000.


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Daviso Paolo

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
  • Sconti associati CAI
 Posti letto
22