Bivacco Arcioni Francesco [858 m]


Proprietà: Comune di Molina di Ledro (in gestione alla PRO-S.GIOVANNI) - Custode:  Associazione Pro San Giovanni di Biacesa di Ledro
E-mail: escalibur40@virgilio.it - Telefono: L24vbg== - Email: dGkvb2lsaWdyaXYvLzA0cnViaWxhY3Nl Periodo di apertura: Normalmente il bivacco è gestito dall'Associazione nella giornata di Domenica, sempre che le condizioni atmosferiche lo permettano. - Chiavi: Armando Gotti - tel. 328/0062146


loading map..
Nazione : Italia - Regione : Trentino Alto Adige -
Area montuosa : Alto Garda-Trentino South - Valle : Valle di Ledro - Latitudine: 45.86991, Logitudine: 10.82028

E' punto di riferimento per gli escursionisti e per gli alpinisti che si avventurano nel Gruppo della Rocchetta.

Accesso: a) da Biacésa di Ledro, m 418a1) da Biacésa di Ledro per il sentiero dei Béchi e per i sentieri attrezzati Fausto Susatti e Mario Folettib) dalla Capanna Santa Barbara, m 560

località di partenza: a) da Biacésa di Ledro, m 418a1) da Biacésa di Ledro per il sentiero dei Béchi e per i sentieri attrezzati Fausto Susatti e Mario Folettib) dalla Capanna Santa Barbara, m 560 - quota di partenza a) e a1) 418 m
b) 560 m - dislivellos: a) e a1) 440 m
b) 298 m
tempo di percorrenza: a) 1.30 h
a1) 2.30 h
b) 2.30 h - difficoltà: Difficoltà mista [E/EE]


a) Da Biacésa di Ledro, m 418: dal borgo di Biacésa si prende il sentiero 417 che introduce nella Val Vasotina; al bivio con il segnavia 460 si imbocca quest'ultimo che porta direttamente al bivacco. Ore 1.30
a1) Da Biacésa di Ledro si segue l'itinerario 470 (detto Sentiero dei Béchi) fino a Cima Capi, m 907; quindi si imbocca il sentiero attrezzato Fausto Susatti (405) e poco dopo il sentiero attrezzato Mario Foletti (460), di media difficoltà, che attraversa un breve tratto di placche rocciose fino a raggiungere il bivacco. Ore 2.30
b) Dalla Capanna Santa Barbara, m 560, sempre nel Gruppo della Rocchetta: si segue inizialmente il sentiero 404 verso il Lago di Garda per imboccare poi l'itinerario attrezzato Fausto Susatti (segnavia 405) e quindi il sentiero attrezzato 460 Mario Foletti di media difficoltà. Ore 2.30


 Traversate

Alla Capanna Santa Barbara per il Bochét dei Concolì: dal bivacco si prende il segnavia n. 460bis che conduce alla Bocca Pasumèr (detta anche Bocca Sperone); poco dopo si imbocca il segnavia n. 417 e quindi il n. 404, che scende alla Capanna. (Ore 2.30; E)
Al Rifugio Pernici Nino, 1600 m : si prende fino al Bochét dei Concolì l'itinerario precedente ( segnavia n. 460bis e n. 417); poi si continua seguendo il sentiero n. 413 per la Rocchetta Giochello e per la Bocca Giumella, toccando in sequenza le cime e le insellature della panoramica cresta che porta al rifugio. (Ore 7.00; EE)


 Ascensioni

a) Cima Capi, m 907: seguendo i sentieri attrezzati Foletti e Susatti.
b) La Rocca (o Cima Sperone), m 1090, raggiungibile dal bivacco con il sentiero della Rocca. Calando dalla cima si può imboccare la galleria di guerra (da attraversare muniti di torcia elettrica) che porta alla Bocca Pasumèr; di lì, per i prati di Vasotina si torna al bivacco. Ore 1.30


 Bibliografia

A. Gadler, Guida alpinistica escursionistica del Trentino Occidentale
A. Valcanover, T. Deflorian, Guida dei sentieri e rifugi - Trentino Occidentale, Trento, Ed. Panorama 1993


 Cartografia

Kompass 1:50.000 n. 071


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Arcioni Francesco

  • Acqua fredda
 Posti letto
8
 Posti letto rifugio invernale
8
Altre dotazioni

Conosciuto anche col nome di Baita San Giovanni durante la bella stagione è aperto anche come punto di ristoro. Coperte, stufa a legna, cucina economica, stoviglie, legnaia adiacente, acqua non potabile