Rifugio Mezzalama Ottorino [3004 m]


Proprietà:  CAI Torino - Custode: Maurizio Piffari. Cell. +39 328 2128835 - Telefono: NjIyNzAzLTUyMSApMCggOTMr - Email: dGkvYW1hbGF6emVtb2lndWZpci8vb2ZuaQ== Periodo di apertura: 20 giugno-15 settembre -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Val d'Aosta -
Area montuosa : Monte Rosa (AO) (I) - Valle : Val d'Ayas - Latitudine: 45.91367, Logitudine: 7.75948

Si trova alla testata del Vallone di Verra, al culmine della morena di Lambronecca, che divide il Piccolo dal Grande ghiacciaio di Verra.

Accesso: Saint-Jacques, a 68 km da Aosta

località di partenza: Saint-Jacques, a 68 km da Aosta - quota di partenza 1689 metri - dislivellos: 1315 metri
tempo di percorrenza: 4 ore circa - difficoltà: Escursionisti [E]


Da Saint-Jaques proseguire sulla strada fino al ponte presso Blanchard. Qui ha inizio una mulattiera che percorre il Vallone di Verra. In 30 minuti si raggiunge Fiery 1878 metri, dove il sentiero si biforca: dirigersi a destra e, superata una radura, salire nel bosco. Più avanti il sentiero piega a NE, verso destra, e porta al pian di Verra Inferiore 2088 metri. Attraversare il piano e, giunti a un ponticello, prendere la strada che porta all'Alpe Pian di Verra superiore 2382 metri, verso NE. Prima dell'alpeggio, presso un altro ponticello 2488 m, volgere a sinistra, in direzione N, e imboccare il sentiero che sale per dossi erbosi fino al filo della morena. Proseguire lungo lo stretto sentiero sulla cresta della morena fino al rifugio.


 Traversate

Al Rifugio Sella Quintino per il Colle Perazzi. (3.30 ore, PD).
Immettersi nel piccolo Ghiacciaio di Verra e dirigersi verso E. Penetrare nel ghiacciaio di Castore passando alla destra della saraccata che lo protegge; a questo punto è necessario attraversare l'intero ghiacciaio passando sotto la parete sud del Castore, fino a raggiungere il Colle Perazzi 3880 m. Da qui scendere verso il rifugio 3585 m attraverso il ghiacciaio Felik.


 Ascensioni

Castore (4228) per la parete sud (via classica) e la cresta sud-ovest. Tempo: 5.30-6.30 ore; Dislivello:1224 metri. Difficoltà: AD.
Dal rifugio Mezzalama discendere nel piccolo ghiacciaio di Verra e attraversarlo verso E per portarsi, superata la saraccata, nel ghiacciaio del Castore: a questo punto spostarsi in direzione N, sopra la saraccata, fino alla base della parete S 3450 m. Cominciare a salire verso sinistra, prima lungo una cengia piuttosto evidente, poi sulle placche, fino a giungere alla cresta dello sperone.Superati un canale e un canalino, riportarsi sul filo dello sperone e superare il ripido risalto chiamato "Passaggio Leonessa". Raggiunta la base di una parete piuttosto liscia, si attraversa a sinistra e poco più oltre si supera l'ultimo strapiombo prima di arrivare in cima allo sperone roccioso del Colle del Castore 3992 m. A questo punto proseguire lungo la cresta, su neve e roccia, finchè, superata la cresta dopo un'insellatura nevosa, si gunge in cima.


 Bibliografia

Zappelli, Cosimo, Rifugi e bivacchi in Valle d'Aosta, Quart, Mesumeci, 1991;
Bo, Franco, Rifugi e bivacchi del Club Alpino Italiano, Ivrea, Priuli & Verlucca, 2002;
Gino Buscaini, Guida dei Monti d'Italia, Monte Rosa, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1991.


 Cartografia

CNS, 1: 50.000, n. 294, Gressoney; Alp Monte Rosa, 1: 35.000, n. 3, Ingenia, Vivalda editori.


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Mezzalama Ottorino

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
 Posti letto
28
 Posti letto rifugio invernale
14