Rifugio Casera di Trona [1907 m]


Proprietà: Comune di Gerola Alta. Tel. +39 (0) 342-69.00.24 - Custode: Elisa Montani - Telefono: MDkwMzM0MyAwNDMgOTMr - Email: bW9jL2xpYW1nLy9hdmlsb3Nhbm9ydG9pZ3VmaXI= - Link: http://www.rifugiotrona.itPeriodo di apertura: Week-end da maggio a ottobre e, tutti i giorni dal 15 giugno al 15 di settembre. -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Lombardia -
Area montuosa : Alpi Orobie Valtellinesi W. - Valle : Val Gerola - Latitudine: 46.04110, Logitudine: 9.52759

Sorge sul versante sinistro orografico della Valle della Pietra, ed é stato ricavato dalla ristrutturazione della vecchia Casera di Trona

Accesso: Gerola Alta Frazione Laveggiolo (19 km circa da Morbegno); Gerola è raggiungibile da Morbegno (107 km da Milano sulla SS 38 dello Stelvio) imboccando verso destra la deviazione indicante la SS 405 della Valle del Bitto di Gerola

località di partenza: Gerola Alta Frazione Laveggiolo (19 km circa da Morbegno); Gerola è raggiungibile da Morbegno (107 km da Milano sulla SS 38 dello Stelvio) imboccando verso destra la deviazione indicante la SS 405 della Valle del Bitto di Gerola - quota di partenza 1471 m - dislivellos: 450 m
tempo di percorrenza: 1 ora e 30 min. - difficoltà: Escursionisti [E]


Superato l'abitato di Gerola Alta prendiamo a destra per la frazione Laveggiolo che si raggiunge dopo 4.5 km (grande parcheggio al termine della strada). Si procede ora a piedi sulla strada sterrata (segnalazioni) che con amena passeggiata porta al rifugio.


 Traversate

Al Albergo Salmurano1750 m. (E; 2 ore).
Al Rifugio Benigni Cesare 2222 m (E/EE; 3 ore).
Al Rifugio F.A.L.C. 2120 m (E; 1 ora).


 Ascensioni

-


 Cartografia

Kompass 1:50.000 «Lecco-Valle Brembana»; IGM 1:25.000 «Gerola Alta»


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Casera di Trona

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
  • Sconti associati CAI
 Posti letto
25
 Palestra di roccia
La Guida alpina Andrea Savonitto ex gestore del rifugio ha attrezzato numerose vie d'arrampicata sulle pareti nei presssi del rifugio e nella zona del Pizzo di Trona.