Rifugio Demetz Toni [2681 m]


Proprietà: Enrico Demetz Cell. +39 335 6586796 - Custode: Enrico Demetz Cell. +39 335 6586796 - Telefono: MDUwNTk3LzE3NCApMCggOTMr - Email: IHRpL3p0ZW1lZGlub3QvL29mbmk= - Link: http://www.tonidemetz.it/Periodo di apertura: Dal 20 giugno al 10 ottobre -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Trentino Alto Adige -
Area montuosa : Sella . Catinaccio . Sassolungo . Latemar - Valle : Val Gardena (Grödnertal) Val Meledrio - Latitudine: 46.48379, Logitudine: 11.79058

Sorge sulla sella detritica della Forcella del Sassolungo, tra le rocce del Sassolungo e le Cinque Dita. Accessibile anche in funivia dal Passo Sella.

Accesso: Passo Sella

località di partenza: Passo Sella - quota di partenza 2180 metri - dislivellos: 501 metri
tempo di percorrenza: 2 ore e 15 minuti - difficoltà: Escursionisti [E]


Dal Passo Sella seguire il sentiero, segnavia n. 525, che sale per i prati in direzione W. Il sentiero prosegue in direzione NW lungo il pendio detritico. Infine il sentiro sale più erto e a tornanti fino a raggiungere la Forcella del Sassolungo, dive sorge il rifugio.


 Traversate

Al Rifugio Rifugio Vicenza 2253 m (E; 45 minuti).
Dal rifugio seguire il sentiero che scende lungo tutto il Vallone detritico del Sassolungo. Dapprima stretto e pendente, il vallone poi si apre. Il sentiero prosegue infine, in piano fino a raggiungere il rifugio.


 Ascensioni

Sassolungo 3181m per la via Normale al versante SW (II/III; 900m; 4-5 ore).
Dal rifugio scendere lungo il pendio detritico fino alla base della Cengia dei Fassani. Seguirla verso sinistra passando dapprima una cascata d’acqua, poi per canalini e per una gola più profonda fino a raggiungere un pulpito Proseguire a sinistra per un terrazzino e una rampa inclinata. Poi una cengia detritica prosegue verso sinistra, superando poi rocce gradinate e caminetti che conducono al pendio detritico dove sorge il piccolo ghiacciaio del Sassolungo. Da qui, salire i direzione della Torre Bassa e salire per un canale tra la torre e le rocce della SW del Sassolungo. Si è all’Anfiteatro, con possibili tratti nevosi. Salire ora dritti lungo la Gola delle Guide fino alla Forcella dove sorge il Bivacco del Sassolungo 3100m. Dal bivacco seguire la cresta fino alla sommità del Sassolungo.


 Bibliografia

CAI-TCI, Sassolungo, di I. Rabanser; ed. 2001


 Cartografia

KOMPASS 1:50000 n. 54 Bolzano TABACCO 1:50000 n. 2 Val Gardena Marmolada Val di Fassa Cortina


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Demetz Toni

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
 Posti letto
28