Rifugio Di Brazzà Giacomo [1660 m]


Proprietà: Società Alpina Friulana - Custode: Cecon Valentina Tel. . +39 (0) 346 2280072 – +39 3406305034 - Telefono: NDMwNTAzNjA0MyA5Mysgk4DiIDI3MDA4MjIgNjQzICkwKCA5MysgLyAvbGVU - Email: bW9jL2xpYW1nLy9ub2NlY2FuaXRuZWxhdg== Periodo di apertura: Dal 15 giugno al30 settembre<br> Dal 15 settembre al 30 ottobre nei fine settimana -

loading map..
Nazione : Italia - Regione : Friuli Venezia Giulia -
Area montuosa : Alpi Giulie W. (I) - Valle : Val Raccolana - Latitudine: 46.41445, Logitudine: 13.44657

È ubicato su un dosso prativo dominante i pascoli dell’altipiano del Montasio, in posizione panoramica verso il gruppo del M. Canin.

Accesso: Sella Nevea-Altipiano del Montasio

località di partenza: Sella Nevea-Altipiano del Montasio - quota di partenza 1502 - dislivellos: 1093
tempo di percorrenza: 3 ore - difficoltà: Turistico [T]


Da Sella Nevea si segue la rotabile asfaltata che conduce all’altipiano del Montasio fino a un parcheggio. posto al margine inferiore dei pascoli. Si prosegue a piedi per una strada (transito auto regolamentato) fino a un incrocio e poi diritti per la sconnessa pista di servizio si raggiunge il rifugio


 Traversate

Al Rifugio Corsi Guido per il Passo degli Scalini. Dislivello: 600 m. (E; 2 ore e 30 min.)
Dal rifugio si scende alle sottostanti Casere Parte di Mezzo e si percorre la strada forestale (segnavia CAI n. 624) che si snoda lungamente in quota fino a Casera Cragnedul di sopra 1515 m. Nei pressi della casera ci si immette nel sentiero CAI n. 625, provveniente da Sella Nevea, che percorre il vallone della Forca de la Val fino a q. 1600 m e sale poi verso destra, aggirando un crinale e tagliando ripidi pendii erbosi, fino al Passo degli Scalini 2022 m. Il sentiero scende a N nel vallone della Forcella Lavinal dell’Orso, lo attraversa, si porta sotto la Parete delle gocce e passando alla base dell’Ago di Villaco raggiunge il rifugio Corsi.


 Ascensioni

Al Jôf di Montasio 2.753 m per la via normale. Dislivello: 1093 m. (EE; 2.30 ore).
Dal rifugio si segue il sentiero diretto verso N che porta in breve a un bivio. Si lascia a destra il sentiero del percorso attrezzato Ceria Merlone e si percorre il sentiero che attraversa per un tratto in quota in direzione NW e sale poi per pendii erbosi fino poco sotto la Forca dei Disteis 2201 m. Il sentiero taglia in salita i ghiaioni sotto la parete S del Jôf di Montasio fino a portarsi su uno sperone roccioso. La traccia segnalata ed evidente prosegue sempre in obliquo verso destra fino a una conca ghiaiosa posta sotto la verticale della Forca Verde. Dall’apice delle ghiaie la traccia sale su ripidissimi pendii erbosi alla Forca Verde 2587 m, posta sulla cresta ESE del monte. Aggirato a N il primo risalto di cresta ci si riporta sul versante S e si raggiunge la cresta sommitale che poi si segue fino in vetta.


 Bibliografia

Alpi Giulie – Guida dei monti d’Italia Gino Buscaini; CAI Touring. link:


 Cartografia

Tabacco 019 «Alpi Giulie Occidentali - Tarvisiano» 1:25.000


 Scrivi un commento o condividi con la community di rifugi-bivacchi la tua esperienza!

Di Brazzà Giacomo

  • Riscaldamento
  • Wc
  • Acqua fredda
  • Acqua calda
  • Presenza di docce
  • Presenza luce elettrica
  • Ristorante
 Posti letto
31
 Posti letto rifugio invernale
4